Abbigliamento ciaspole, come vestirsi? | Amorini Neve
Spedizione GRATIS, consegna in 24/H

Abbigliamento ciaspole, come vestirsi?

28 DICEMBRE 2021

Ti sei avvicinato per la prima volta al mondo delle racchette da neve? Ma quale abbigliamento ciaspole è consigliato per fare un pò di sano trekking invernale?

Un passo alla volta, la prima cosa di cui dotarsi – ovviamente – sono un bel paio di ciaspole (trovi dei consigli per la scelta in questo articolo “scelgliere le ciaspole”). Poi ciò che ci serve è preso detto, partendo dal basso verso l’alto: scarponi, calze rinforzate, ghette, pantaloni anti-strappo, intimo termico, pile da montagna e guscio. Questo è il nostro consiglio.

Come sono fatte le Ciaspole

Abbigliamento per ciaspolare

Sì va bene, è tutto chiaro quello che serve ma come mi oriento nella scelta dei singoli oggetti? Cioè le ghette sono tutte uguali? E gli scarponi? Sono meglio in goretex o vanno bene con certificazione water-proof? Un guscio!? E cos’è? Parliamo di abbigliamento ciaspolata.

Ghette da montagna per ciaspolare

Partiamo dalle ghette, un capo fondamentale di cui non tutti hanno capito l’importanza. La tesi è che con un pantalone impermeabile che copre il collo degli scarponi si sia al riparo dalle infiltrazioni della neve. E invece non è così, perché? Presto detto, il movimento delle gambe del ciaspolatore fa sì che molto spesso l’orlo del pantalone possa salire fin sopra il collo del piede, lasciando entrare la neve nelle calze.

Non esiste abbigliamento da ciaspolata che non contempli le ghette. Sono fondamentali. Diciamo che la loro funzione è quella di serrare gli scarponi ai pantaloni, e grazie alle chiusure di cui sono dotate (basti vedere la parte superiore in velcro e la parte che passa sotto il piede, che può essere un cavetto in acciaio o in tessuto) garantiscono impermeabilità.

Nella foto sotto riportata si possono vedere i principali modelli di ghette lunghe: High Trek, Trek e Hiking. La differenza fra i tre? Le prime, le High Trek, hanno un’apertura frontale con zip e fasciano lo scarpone con un cavetto in acciaio (disponibili in due taglie, M e L); le seconde, le Trek, sono identiche alla prime ma hanno il cavo di tenuta in tessuto e non in acciaio (sempre in due taglie); infine le terze, le Hiking, sono come le Trek ma hanno l’apertura posteriore e non anteriore dotata di zip (sempre taglia M e L).

Ghette da neve

Ciaspolata abbigliamento: scarponi per ciaspole e calze da neve

Qui bisognerebbe fare un trattato simile all’Eneide, ma non è questo il luogo e il posto adatto. Ci sono mille scuole di pensiero, pareri soggettivi e consigli su quali siano i migliori marchi, le migliori tecnologie e i migliori scarponi del mercato.

Noi vogliamo semplicemente dare un’idea precisa di ciò che serve, sarete poi voi a divertirvi con il modello che più vi piace. Partendo in ordine non si può prescindere da: fodera esterna in Goretex, suola in Vibram, scarponi alti con rinforzo alla caviglia, devono essere insomma isolati a livello termico e assolutamente idrorepellenti.

Non fatevi fregare da calzature water-proof, non vogliamo dire che non siano valide. Ma non lo sono per fare ciaspolate. Possibilmente scegliete delle calzature che abbiano una finitura antigraffio e anti-abrasione: frasche, rami, bastoni, sassi sono in agguato sotto la neve.

E che fare con le calze? Anche qui zero dubbi, se siete freddolosi preferite una calza tecnica in Thermonet, altrimenti andate con una calza rinforzata ma assolutamente alta! Non orientatevi su calze basse.

Scarponi per ciaspole
Scarponi per ciaspole

Abbigliamento ciaspole Intimo termico e pantaloni invernali da trekking

Parola d’ordine per i capi in tessuto? Cotone vade retro. Non è un’invettiva contro questo materiale, ma è una presa di coscienza in quanto il cotone è idrofilo e tende a mantenere sudore e umidità a contatto con la pelle. Non è un bene per ciaspolare e fare trekking invernale, rischiare di prendere delle frescate è qualcosa da evitare assolutamente. Bisogna stare attenti al vestiario per ciaspole.

E quindi? Quindi vai con i capi in lana merino, assolutamente consigliata per attività sportive sia in estate che in inverno, e abbigliamento sintetico ad alta traspirazione. Il segreto è uno e uno soltanto: vestirsi a cipolla!

Le Ciaspole TSL sono eccezionali indossate ai piedi, e l’abbigliamento da ciaspolata deve essere all’altezza. Perciò ok intimo termico ad alta funzionalità, un primo strato a contatto con il busto assolutamente sì (un sotto-pantalone, tipo calzamaglia, a seconda di quanto sentite freddo).

Per quanto riguarda i pantaloni da trekking invernale e ciaspolate, l’unico consiglio che ci sentiamo di darvi è di non farvi prendere in castagna facendo ricadere la vostra scelta su un pantalone da sci. Optate per calzoni da trekking invernali, perché sono più elasticizzati, favoriscono i movimenti orizzontali e verticali, e non sono troppo spessi. I pantaloni da sci tendono a proteggere contro il vento e il freddo montano, quelli da ciaspole invece devono essere funzionali e comodi.

Se ci pensate, le gambe si muovono più per ciaspolare che per sciare. Questo è il trucco. Sono caldi entrambi, la differenza è che quelli da sci sono molto molto più imbottiti. E se siete particolarmente freddolosi, meglio mettere una calzamaglia sotto e scegliere comunque pantaloni da trekking.

Ciaspolate abbigliamento per il busto

E la parte superiore del corpo come la gestiamo? Il nostro consiglio è di mettere tre strati: primo strato in intimo funzionale, secondo strato in pile da montagna o strato intermedio se le condizioni meteo sono particolarmente avverse, terzo ed ultimo strato un guscio in goretex.

Dell’intimo funzionale abbiamo parlato prima, dello strato intermedio – intendiamo con questo termine un capo che possa essere indossato nelle belle giornate da solo senza ulteriori coperture, in caso di freddo intenso sotto un guscio – ci piace sottolineare che la scelta è più libera. Noi suggeriamo un pile, o comunque una giacca che abbia una protezione antivento sul busto e sulla schiena e maniche in pile.

Un capo ibrido può essere sufficiente, tiene caldo e garantisce elasticità. Per quanto riguarda il guscio invece, abbigliamento ciaspole che noi consigliamo assolutamente, si può pensare di prendere una giacca che sia molto leggera al tatto ma che protegga da qualsiasi tipo di intemperie.

Freddo, vento, neve, abrasioni. Non deve esistere niente di tutto ciò, con un guscio fatto a dovere sarete completamente isolati dal mondo esterno. E vi potrete divertire senza provare sensazioni fastidiose addosso. Unica accortezza, come per le scarpe, scegliete un capo in goretex.

Abbigliamento per ciaspolare

Scegliere il corretto abbigliamento ciaspole è il primo passo per trasformare le vostre giornate in splendide gite, senza nessun fastidio all’orizzonte e nessun pensiero.

Le ciaspole sono accessibili e facili per tutti, si possono utilizzare su qualsiasi terreno e da qualsiasi persona. Bisogna solo stare attenti al giusto equipaggiamento, pantaloni anti-abrasione da trekking, ghette alte da neve, scarponi in goretex, intimo termico di alta qualità, guscio impermeabile e si parte.

Se volete approfondire la questione con noi, o solo per avere qualche consiglio prima di partire per le vostre uscite di trekking invernale ci potete scrivere e chiamare quando volete, vi daremo tutto il nostro supporto e i consigli che abbiamo nel nostro bagaglio d’esperienza.

Buone ciaspolate e buon divertimento!

Notizie correlate

image
MAG 2022
Ecco le SMART TSL, ciaspole o ramponi? Scopri la novità in anteprima, prodotto rivoluzionario. […]

Leggi di più… from Abbigliamento ciaspole, come vestirsi?

image
APR 2022
Ciaspole TSL 325 Rock: create in esclusiva per il mercato Italiano. Scopri le nuove ciaspole con grip! […]

Leggi di più… from Abbigliamento ciaspole, come vestirsi?

Hai bisogno d’aiuto?

Contattaci se hai domande, curiosità o vuoi farci una richiesta specifica. Siamo a completa disposizione.


+39 075 691193