Ciaspole - Per sceglierle si parte dal telaio | Amorini

Ciaspole – Per sceglierle si parte dal telaio

27 GENNAIO 2020

Quali ciaspole scegliere? Ma più che altro, come faccio a capire le differenze tra i vari modelli? Partiamo dal principio: la risposta è TSL. Senza dubbio le ciaspole migliori sul mercato.

L’ampio assortimento di prodotti offerto dal brand francese è stato pensato per accogliere le esigenze di tutti gli utilizzatori, dai più esperti ai principianti. Oggi scopriamo i vari telai.

Da dove partire?

Per scegliere le ciaspole non si può che partire dal telaio, la base sulla quale viene strutturata la racchetta. Il brand francese ne ha disegnati 3: Highlander, Hyperflex, Composite. Ognuno dei quali è ideato per un particolare tipo di utilizzo. Sorge spontaneo un primo consiglio. Prima di orientarsi verso uno specifico allestimento è bene avere chiare le proprie necessità, solo così si riuscirà a capire verso quale racchetta da neve dirigersi. Approfondiamoli uno alla volta.

Highlander – L’ideale per spiriti liberi

Questo telaio, presente nei modelli Adjust, Expedition, Original e Tour, nasce per gli amanti delle escursioni into the wild. La contemporanea presenza di grip laterali, di un grande rampone anteriore in acciaio inox e del nuovissimo Rocker – un intaglio disegnato nel telaio che offre all’utente maggior presa, specie in terreni con differenti gradi di ripidità – massimizzano l’aderenza, specie in caso di neve dura, umida o ghiacciata.

Hyperflex – Il trionfo della tecnica

Già dal nome si intuisce la peculiarità: iper-flessibile. In questo caso viene favorita l’ergonomia, la leggerezza e la tecnica. Sono l’ideale per chi fa della montagna un luogo da esplorare in lungo e in largo, dalle comuni piste battute ai dolci sentieri interni. Questo telaio è la base dell’allestimento della gamma Symbioz, che presentano un rampone frontale accompagnato da 8 ramponcini in grado di garantire perfetta trazione.

In questo telaio TSL ha utilizzato dei rinforzi specifici per garantire elasticità: in particolare carbonio e termoplastica. Il primo ha lo scopo di ridurre sforzi e vibrazioni, assorbendoli e non scaricandoli sull’utilizzatore (inserti presenti nei modelli Elite e Adjust), il secondo serve per contrastare le forze che potrebbero deformare il telaio (sforzi eccessivi, troppa torsione e simili), rendendo il passo naturale (inserti presenti nei modelli Access, Orignial e Motion).

Composite – Facilità, praticità, semplicità

Perfette per le gite domenicali e per chi vuole un prodotto semplice ma performante. Si presentano con telaio in 3D – vedi modelli 305 Adjust, 325 Adjust o 305 Ride, 325 Ride – e grazie alla loro particolare fattura consentono all’utilizzatore di ciaspolare facilmente su neve ghiacciata, compatta o morbida. Perfette per pendii, salite e traverse dolci.

Ricambi ciaspole TSL

Un altro motivo per scegliere le ciaspole TSL è per la costante fornitura di pezzi di ricambio, garantiti per tutto l’arco di vita dei prodotti. In occasione di ISPO 2020, la più grande fiera Outdoor al mondo alla quale anche quest’anno stiamo partecipando, il brand francese ha confermato questa tendenza: per minimizzare l’impatto ambientale produrrà in stock ricambi per tutti i propri modelli di ciaspole!

Attacchi, chiusure e alzatacchi

Nei prossimi articoli che presenteremo andremo ad approfondire tutte le tecnologie e le parti specifiche da cui sono composte le racchette da neve, rientrati da ISPO vi terremo aggiornati con novità, tendenze e sviluppi direttamente dal mondo delle ciaspole.

Notizie correlate

image
NOV 2020
Scopri le Ciaspole TSL Symbioz: con la loro tecnologia Hyperflex sapranno aiutarti in tutti i tipi di neve. Vedi di più. […]

Leggi di più…

image
NOV 2020
Black Friday Amorini 2020, -20% SU TUTTO. Attrezzatura montagna e sicurezza nei lavori in quota. […]

Leggi di più…

Hai bisogno d’aiuto?

Contattaci se hai domande, curiosità o vuoi farci una richiesta specifica. Siamo a completa disposizione.


+39 075 691193